La consolle: cos’è e come si usa per arredare

Un elemento versatile, bello e, dove necessario, salvaspazio: stiamo parlando della consolle.

Cos’è

Si tratta di un piccolo tavolo, di dimensioni rettangolari. La sua caratteristica principale è la possibilità di essere modulata: da chiusa occupa uno spazio ridotto (solitamente l. 100x p.50 cm) e diventa un comodo svuota tasche o un mobiletto da ingresso – che non disturba il passaggio grazie alla sua profondità ridotta – mentre da aperta è utile in caso di grandi tavolate (le dimensioni possono superare l. 300x p.50 cm).
La consolle è un elemento che può essere abbinato molto bene a qualsiasi stile abbia la vostra casa: dal più minimale al retro, passando per materiali naturali oppure gusti più industriali.

Bontempi: la consolle Corinto
Officinanove: la consolle
Pizzolato: la consolle Brooklyn

Come e dove utilizzarla

Esistono diverse tipologie di consolle: fisse, trasformabili, allungabili.

Consolle fissa

È utile all’ingresso, come svuota tasche per chiavi e portafogli o come piano d’appoggio generico. In più, dà al primo impatto un tocco di stile agli arredamenti più estroversi. In questo caso, il lato lungo può essere appoggiato al muro.

Consolle trasformabile o allungabile

È ideale in soggiorno, come soluzione d’arredo dove gli spazi non consentono di allestire una sala da pranzo con tavoli fissi da 2 mt. o più. Può funzionare con sdoppiamento del piano, apertura a libro, oppure essere fornita di top aggiuntivi – contenuti all’interno della struttura o esterni.

Negli spazi grandi, ad esempio un appartamento da 150 mq, si sceglie la consolle come elemento complementare ad un tavolo fisso, nel caso ci siano ospiti: funge normalmente da appoggio in ingresso e viene allungata in caso di necessità.
Se inserita in case più piccole – invece – la consolle può diventare sia un tavolo primario, magari per un single che cena spesso fuori casa o che raramente ospita grandi quantità di persone, sia un tavolino d’appoggio.

camera da letto

Il blu avio nell’arredo

Un colore discreto ed elegante, facile da abbinare alle tonalità neutre, è il blu avio.

Una tonalità del blu che contiene al suo interno una sfumatura di grigioe che può ricordare i colori del mare d’inverno.

cucina a vista

Progettare gli spazi in cucina

A cosa dare priorità nel progettare gli spazi in cucina? Quello su cui è importante sempre ragionare in fase di progettazione sono le abitudini quotidiane e quindi come andrò a vivere gli spazi e gli arredi.

living open space

Come illuminare la zona living

L’aspetto prioritario quando si parla di illuminazione è assicurarsi che questa segua sempre il progetto di arredo: quindi prima progettiamo gli spazi e gli ingombri e solo successivamente illuminiamo gli ambienti.

bagno di servizio

Il verde salvia nell’arredo

Uno dei colori che vediamo maggiormente presente nell’arredo è il verde salvia.
Un verde tendente al grigio, che rappresenta il punto di colore all’interno dell’ambiente ma non è così eccentrico ed evidente come potrebbero risultare altre cromìe.

Scrivici su Whatsapp
Scan the code
Benvenuto,
Come possiamo aiutarti?